Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore
Decima edizione del Premio Carati d’autore

 

Tre organizzazioni professionali per valorizzare personaggi eccellenti delle rispettive categorie: ARGAFVG, Assoenologi FVG e Associazione Cuochi-Fic FVG  Giornalismo Gianpaolo Girelli, chef Silvio Di Giusto, enologi Francesco Marin, sport Gigi Delneri Invito dell’assessore regionale Shaurli a riscoprire l’orgoglio di promuovere le grandi carature insite nella nostra realtà e nella nostra terra E’ giunto alla decima edizione il Premio Carati d’autore, che l’ARGA FVG, la stampa agricola e agroalimentare, l’Assoenologi e l’Associazione cuochi del FVG assegnano a personaggi che abbiano concorso a valorizzare le tradizioni, le peculiarità, le ricchezze del nostro territorio e della sua gente, attraverso un impegno professionale a volte sottovalutato. Ma significativo e insostituibile a sostegno della identità e della cultura del territorio. L’evento si è svolto quest’anno ad Aquileia, dopo Udine, Pordenone, Villanova di Farra d’Isonzo, Trieste, Lignano, Marano Lagunare e Buttrio. In un location che ha per skyline la basilica dell’antica città romana. E ha permesso all’assessore regionale alle Risorse Agricole e Forestali, Cristiano Shaurli, di evidenziare come il sistema del settore primario della nostra terra possa contare su una rete di figure professionali che sanno operare in sinergia. Alle quali si deve parte del successo del comparto, che, nella viticoltura, ha ottenuto quest’anno il record dell’incremento delle esportazioni rispetto alle altre regioni italiane. Un sistema, quello del mondo rurale del FVG e delle attività e professioni che concorrono a farlo identificare quale biglietto da visita di eccellenza della nostra regione, che per Shaurli potrebbe puntare ancora più in alto. Ma scontra la scarsa propensione a promuoversi e a celebrarsi. Rispetto ad altre realtà che sono invece più propense a comunicare e a farsi conoscere. A essere premiati, in questa decima edizione, sono stati quattro personaggi che hanno concorso a far conoscere il FVG nel mondo, ma anche a farlo riscoprire dai suoi stessi abitanti. Per il giornalismo, Gian Paolo Girelli, di Udine, già conduttore del Gr FVG e caposervizio Rai, ma anche coordinatore della seguita trasmissione EstOvest, che aveva realizzato un trait d’union con i Paesi dell’est europeo ora nella Comunità europea. Premiato dall’assessore Shaurli e dal presidente dell’ARGA FVG e vicepresidente nazionale, Carlo Morandini, Girelli ha ripercorso le tappe della sua carriera iniziata a Il sole 24 ore. Ora è consigliere nazionale dell’UNAGA, la stampa specializzata nell’agricoltura e agroalimentare. Per gli chef, premiato da Shaurli e dalla presidente regionale dell’Associazione cuochi, Silvio Di Giusto, originario di Buja, è attualmente il cuoco dell’Udinese calcio. Ma nella sua carriera ha concorso all’ottenimento della stella Michelin de La Taverna di Colloredo di Monte Albano e ha diretto la cucina di diversi ristoranti di pregio. A far riqualificare la viticoltura in tutto il mondo ha invece contribuito un friulano: Francesco Marin, di Spilimbergo. Ha ideato il metodo Ganimede per l’ottimizzazione della lavorazione delle uve a vantaggio della qualità del prodotto vino. Testimonial per lo sport, quest’anno, il mister dell’Udinese Calcio, Luigi Delneri, di Aquileia. Presentato dall’esponente dell’Associazione allenatori calcio, Dante Cudicio. La serata, conclusa con una degustazione dei prodotti delle aziende rivierasche, era stata aperta dai saluti di Renata Capria d’Aronco, che con il Club per l’UNESCO di Udine patrocina il premio, e di Gabriele Cragnolini, responsabile provinciale di Italia Nostra, che ha stretto una sinergia con ARGA FVG e con l’associazione culturale La Riviera Friulana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *